Maurizio Osti

BIOGRAFIA

Maurizio Osti artista per vocazione, grafico per necessità è nato a Sasso Marconi, (Bologna) nel 1944.
Si è diplomato al corso di disegno industriale presso l’Istituto Tecnico Industriale Aldini Valeriani già scuola di Arti e mestieri di Bologna, nel 1964.
Opera all’interno delle arti visive rivestendo diversi ruoli: è artista, ex docente di Grafica presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna.
La sua formazione avviene nel vasto territorio della Poesia Visuale, della Nuova Scrittura, dell’Arte Concettuale e della Minimal Art.
Negli anni ’70 la sua ricerca si muove lungo la linea analitico-concettuale.
Nel suo lavoro è centrale l’idea del doppio che si sviluppa in articolate antinomie nelle quali spesso si alternano le categorie di ordine/disordine, apollineo/dionisiaco.
Sono autentici ‘teoremi visivi’, basati su opposizioni dialettiche.
Verso la metà degli anni ‘80 e per circa un decennio, la sua ricerca sempre rivolta a cogliere strutture archetipiche, si arricchisce di una investigazione del sentire mitico espressione di una tensione metafisica che necessariamente ripropone il tema della tradizione come forma di conoscenza magico-poetica che non rifiuti l’idea della pittura e del disegno ma piuttosto li sappia far lievitare come ‘enigma perturbante’.
Nel ‘94 conierà il termine ‘Icone d’Occidente’ attraverso l’invenzione del disegno a grafite e silicone espressione dell’Uno come principio unificante nella perenne oscillazione tra invenzione ed evocazione.
Con Caosmo, alcuni anni dopo, Osti, realizzando opere dalla struttura duale, espressione simbolica della cultura secolarizzata dell’occidente, riprende e riallaccia il rapporto coi linguaggi tecnologici.
Da sempre Osti opera sia come artista visivo attraverso mostre nazionali e internazionali che nel campo della grafica editoriale, rivolgendo i suoi interessi prevalentemente al campo dell’illustrazione e del graphic design.
Ha realizzato una numerosa serie di opere di grafica editoriale, manifesti, copertine, grafica di pubblica utilità, ex libris, monogrammi, marchi, caratteri tipografici, siti internet.

Mostre
    • Arte e Grafica | 03/12/2016 – 04/02/2017.
    • 2016 Disegni Di/Segni, a cura di Leonardo Regano. Laboratorio degli Angeli, Bologna.
    • 2014 Tra invenzione ed evocazione, Biennale Disegno Rimini, Il nido delle idee, Ala Isotta Castel Sismondo, testo di Claudio Cerritelli.
    • 2009 Polaportrait, Icone d’occidente, testo di Valerio Dehò, Galleria Spazia, Bologna.
    • 2009 Premio Marconi 2009 per l’Arte Multimediale, testo di Claudio Cerritelli, Circolo Artistico, Bologna.
    • 1996 Gli Archetipi e le Figure, Testo di Eleonora Frattarolo, Galleria Alphacentauri, Parma.
    • 1994 Icone d’Occidente, Intervista di Antonio Storelli, Sanluca Galleria d’Arte, Bologna.
    • 1987 Galleria L’Incontro, Imola.
    • 1986 L’Ottavo Giorno, testi di Luca Cesari e di Maurizio Brignone Studio Cristofori, Bologna – Saletta Comunale d’Esposizione, Castel S. Pietro, Bologna.
    • 1983 Fragmenta et opus, Galleria il Gabbiano, La Spezia.
    • 1981 Galleria Nexus, Philadelphia, USA.
    • 1980 Galleria il Doppio, testo di Giuseppe Bonini, Parma. Galleria Drehscheibe, Basilea.
    • 1979 IO 10, Galleria Mercato del Sale, citazione da Filolao, Milano. Galleria Nuova 13, testo di Marisa Vescovo, Alessandria.
    • 1978 Katholische Hochschulgemeinde, testo Maurizio Osti, Graz, Austria.
    • 1977 Università degli studi di Pavia, Collegio Cairoli, Pavia. Galleria G/7, testi di Maurizio Osti e Piero Romano, Bologna.
    • 1976 Trasparenze profondità, testo di Alfredo De Paz, Galleria 2000, Bologna.
    • 1976 Reificazione/dissolvimento: sopravvivenza delle forme, Galleria Mercato del Sale, Milano.
    • 1975 Galleria Arti Visive, testo di Renato Barilli, Roma. Art’s Transformation Gallery, Genova. Galleria il Canale, Venezia.
    • 1974 Cantica, Al di là del significato, Galleria 2000, Bologna.
    • 1973 Polymorphis, testi di Maurizio Osti e Giorgio Celli, Galleria di Palazzo Galvani, Bologna.

Contattaci.
Per maggiori informazioni.

Si prega di lasciare vuoto questo campo.


* Campo obbligatorio

Usando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies